Insurrezione di Solovetsky. Cause, eventi, risultati, partecipanti, tabella.


Insurrezione di Solovetsky
Insurrezione di Solovetsky

La rivolta di Solovetsky, che si trascinò per 8 anni, fu il risultato della riforma della chiesa del patriarca Nikon, che provocò una scissione nell’ortodossia russa. A volte viene anche chiamata sede Solovetsky, poiché la ribellione non andò oltre il monastero, che fu assediato dalle truppe zariste. L’assedio durò dal 1668 al 1676, poiché il monastero di Solovetsky era più una potente fortezza di confine che un pacifico monastero, come del resto lo erano tutti i monasteri remoti di quell’epoca. Non sono riusciti a prenderlo d’assalto per molto tempo e la gente del posto ha aiutato gli assediati a resistere, consegnando loro segretamente rifornimenti. Inoltre, molti monaci del monastero avevano alle spalle un background militare, quindi potevano davvero respingere l’esercito reale. Successivamente, gli storici hanno incluso gli eventi della rivolta di Solovetsky nella cosiddetta Età Ribelle, cioè nel XVII secolo, così generoso di rivolte e ribellioni, dal Tempo dei Disordini in Russia alla Rivolta del Rame, alla Rivolta del Sale e altri disordini.


Cause della rivolta di Solovetsky

Cause della rivolta di Solovetsky
La riforma della chiesa di Nikon divenne la ragione principale della rivolta di Solovetsky
  • Riforma della Chiesa del patriarca Nikon. Lo stesso, a causa del quale ci fu uno scisma della chiesa e iniziò la persecuzione degli Antichi Credenti. Quando al monastero arrivarono nuovi libri liturgici, i monaci si rifiutarono di usarli, continuando a compiere rituali secondo i libri antichi. Successivamente, hanno ripetutamente scritto petizioni Lo zar Alexei Mikhailovich con la richiesta di preservare i vecchi ranghi della chiesa, ma rimasero senza risposta. Questa è stata la ragione principale della rivolta di Solovetsky.
  • Rifiuto di attuare la riforma nel monastero di Solovetsky. Lo zar tollerò per dieci anni l’arbitrarietà dei monaci recalcitranti, dopodiché nominò padre Giuseppe, sostenitore delle riforme, rettore del monastero di Solovetsky. Tuttavia, quando padre Joseph arrivò sul posto, i monaci si rifiutarono di riconoscerlo come rettore, dopodiché lo espulsero del tutto. Questa aperta dimostrazione di disobbedienza è stata percepita dalle autorità come una ribellione. Fu posto l’inizio della rivolta di Solovetsky.

Partecipanti alla rivolta di Solovetsky

Passaggio segreto nel monastero di Solovetsky
Attraverso questo passaggio segreto, a seguito del tradimento, gli arcieri riuscirono a penetrare nel monastero e ad uccidere i partecipanti alla rivolta di Solovetsky che non volevano arrendersi.

Nel XVII secolo, il monastero di Solovetsky era un’importante fortezza al confine nord-occidentale, perché a quel tempo la Russia era attivamente in guerra con la Svezia. Di conseguenza, non era gestito da semplici monaci: sapevano tutti come combattere. Il numero totale di difensori raggiungeva i settecento, in caso di blocco veniva immagazzinata un’enorme quantità di provviste ed era impossibile sfondare gli spessi muri di pietra dai cannoni. Sul lato opposto, i partecipanti alla rivolta di Solovetsky erano arcieri inviati per sopprimerla. All’inizio erano pochi, meno di duecento, ma poiché l’assedio non ha portato risultati e il tempo è passato, il loro numero è cresciuto e cresciuto fino a raggiungere 1,5-2mila (le stime accurate variano qui). Allo stesso tempo, nei primi anni, agli arcieri era proibito bombardare il monastero, quindi si limitavano solo all’assedio, e poi solo in estate, poiché in inverno venivano rimandati a casa a causa del clima rigido del Bianco Costa del mare. Durante questo periodo, i partecipanti alla rivolta di Solovetsky hanno rifornito le loro scorte con l’aiuto dei residenti locali, Pomors, che simpatizzavano con loro.

L’essenza e il corso degli eventi della rivolta di Solovetsky

Eventi della rivolta di Solovetsky
Il monastero di Solovetsky, attorno al quale si sono svolti gli eventi descritti

Dopo l’espulsione di padre Joseph e l’inizio dell’assedio, per molti anni non furono intraprese azioni attive. Gli arcieri erano sotto assedio, occupando le Isole Solovetsky per l’estate e cercando di interrompere il collegamento degli assediati con la terraferma, ma per l’inverno furono rimandati a casa a causa del freddo brutale. Gli arcieri non osarono avvicinarsi alle mura del monastero: quando provarono a farlo, i monaci li incontrarono con il fuoco dell’artiglieria. Gli eventi della rivolta di Solovetsky si trascinarono lentamente e lentamente, ma nella seconda metà del 1675 iniziarono a prendere slancio. Gli arcieri, ricevuti rinforzi, passarono ad operazioni più attive, circondarono il monastero con fortificazioni di terra e iniziarono a scavare gallerie, subendo perdite piuttosto pesanti a causa dei bombardamenti dalle mura. In effetti, la rivolta di Solovetsky avrebbe potuto continuare così per molto tempo se non fosse stato per il monaco disertore Feoktist, che suggerì al governatore reale di mostrargli un passaggio segreto all’interno del monastero, accuratamente camuffato. Di conseguenza, gli arcieri, guidati da un traditore, riuscirono a entrare silenziosamente e catturare il monastero senza perdite. A questo punto finirono gli eventi della rivolta di Solovetsky, il monastero ribelle passò sotto il controllo zarista.

l’appuntamento Evento
1967 L’espulsione da parte dei monaci del monastero di Solovetsky di padre Joseph, che fu nominato loro rettore. L’inizio della rivolta.
22 giugno 1668 Lo sbarco di circa duecento arcieri sulle Isole Solovetsky. L’inizio dell’assedio.
Estate 1672 L’arrivo di rinforzi agli arcieri, il cui numero è salito a 725, così come l’arrivo di un nuovo governatore.
settembre 1673. Un altro cambio di governatore. L’inizio della fase attiva dell’assedio del monastero di Solovetsky, compreso il bombardamento dei cannoni.
1674-1675 L’arrivo dei prossimi rinforzi. Il numero di arcieri ha raggiunto un migliaio e mezzo.
2 gennaio 1676 Tentativo fallito di prendere d’assalto il monastero di Solovetsky
18 gennaio Incontro del monaco disertore Feoktist con il voivode Meshcherin. Feoktist gli diede informazioni su un passaggio segreto al monastero.
1 febbraio La caduta del monastero e la soppressione della rivolta di Solovetsky.
Tabella dei principali eventi della rivolta di Solovetsky
Guerra d'indipendenza americana
Guerra d’indipendenza americana. Cause, risultati, essenza, corso degli eventi, partecipanti.
Cultura dell'antica Roma
La cultura dell’antica Roma in breve. Religione, caratteristiche, risultati.

Risultati e risultati della rivolta di Solovetsky

I risultati della rivolta di Solovetsky
Di conseguenza, dopo la soppressione della rivolta di Solovetsky, i pochi monaci sopravvissuti furono esiliati nell’isola di Pustozersky oltre il circolo polare artico. Ora Pustozersk non esiste, gli abitanti l’hanno lasciato a metà del secolo scorso.
  • Repressione contro i ribelli. Di queste, 28 persone, riconosciute come istigatori e partecipanti attivi alla rivolta di Solovetsky, furono giustiziate. Gli altri furono inviati in remote prigioni oltre il circolo polare artico. La maggior parte dei monaci morì durante gli eventi sopra descritti, solo 60 persone sopravvissero. La ribellione fu di grande importanza politica e l’autocrate lo capì molto bene.
  • Persecuzione più dura dei vecchi credenti. Come sapete, nell’era di Alexei Mikhailovich furono perseguiti molto attivamente, ma in seguito ai risultati della rivolta di Solovetsky, lo zar si rese conto che le sacche di resistenza dovevano essere schiacciate rapidamente e senza pietà per evitare conseguenze ancora più gravi. Di conseguenza, la politica relativamente pacifica nei confronti dei vecchi credenti fu sostituita da una più dura.

Rate article
Add a comment